venerdì 5 ottobre 2018

Toscanacci alla riscossa!!!

Direi che la Newton Compton Editori ci ha visto lungo ha prendere il buon Strukul sotto la sua ala! La saga "I Medici", con i suoi quattro libri, mi ha tenuto compagnia per buona parte di questa estate. Ed è stata sicuramente un'ottima compagnia!

1) I MEDICI - UNA DINASTIA AL POTERE
Firenze, 1429. Alla morte del patriarca Giovanni de’ Medici, i figli Cosimo e Lorenzo si trovano a capo di un autentico impero finanziario, ma, al tempo stesso, accerchiati da nemici giurati come Rinaldo degli Albizzi e Palla Strozzi, esponenti delle più potenti famiglie fiorentine. In modo intelligente e spregiudicato i due fratelli conquistano il potere politico, bilanciando uno spietato senso degli affari con l’amore per l’arte e la cultura. Mentre i lavori per la realizzazione della cupola di Santa Maria del Fiore procedono sotto la direzione di Filippo Brunelleschi, gli avversari di sempre continuano a tessere le loro trame. Fra loro c’è anche una donna d’infinita bellezza, ma dal fascino maledetto, capace di ghermire il cuore di un uomo. Nell’arco di quattro anni, dopo essere sfuggito a una serie di cospirazioni, alla peste e alla guerra contro Lucca, Cosimo finirà in prigione, rischiando la condanna a morte. Fra omicidi, tradimenti e giochi di palazzo, questo romanzo narra la saga della famiglia più potente del Rinascimento, l’inizio della sua ascesa alla Signoria fiorentina, in una ridda di intrighi e colpi di scena che vedono come protagonisti capitani di ventura senza scrupoli, fatali avvelenatrici, mercenari svizzeri sanguinari…

2) I MEDICI - UN UOMO AL POTERE
Firenze, 1469. Lorenzo de’ Medici sta vincendo il torneo in onore della sua sposa, Clarice Orsini, appena giunta a Firenze per le nozze con l’uomo che diventerà il Magnifico. Questo matrimonio non è un passo facile per Lorenzo: il suo cuore – ne è convinto – appartiene e sempre apparterrà a Lucrezia Donati, donna di straordinaria bellezza e fascino. Eppure asseconderà il volere della madre e rafforzerà l’alleanza con una potente famiglia romana. Chiamato a governare la città e ad accettare i costi e i compromessi della politica, diviso fra amore e potere, Lorenzo sottovaluta i formidabili avversari che stanno tramando contro di lui per strappargli la guida di Firenze. Girolamo Riario, nipote di papa Sisto IV, dopo aver sobillato Jacopo e Francesco dei Pazzi, storici nemici della famiglia de’ Medici, e stretto alleanza con Francesco Salviati, arcivescovo di Pisa, concepisce una congiura il cui esito per Lorenzo sarà terribile: il fratello Giuliano verrà brutalmente ucciso davanti ai suoi occhi. E da quel momento si aprirà un periodo di violenza e vendetta da cui in pochi si salveranno…

3) I MEDICI - UNA REGINA AL POTERE
Francia, 1536. Quando il delfino, Francesco di Valois, viene ucciso, la posizione di Caterina de’ Medici a corte si complica. È la prima a essere sospettata dell’assassinio. Ma Francesco I, sovrano di Francia, crede alla sua innocenza e anzi, la spinge a rafforzare la sua posizione in vista del momento in cui, al fianco di Enrico II, dovrà regnare. Caterina si sente però debole, e non solo perché il marito le preferisce l’amante, la bellissima e temibile Diana di Poitiers, ma anche perché non riesce ad avere figli. Convinta di essere vittima di una maledizione, incarica Raymond de Polignac, valoroso comandante dei picchieri del re, di trovare Nostradamus, personaggio oscuro e inviso a molti, ma noto per le sue abilità di astrologo e preveggente. Lui è l’unico che potrà aiutarla a diventare madre. Fra intrighi di corte, tradimenti, umiliazioni e soprusi, Caterina attende con tenacia, finché non darà alla luce il primo dei suoi figli. Alla morte di Francesco I, quando la guerra di religione incombe, Caterina, ormai regina, non esita a stringere alleanze pericolose, complici le profezie di Nostradamus. La violenza scatenata dai cattolici contro i riformati in seguito alla congiura di Amboise è solo l’inizio di un conflitto destinato a culminare nella tragica notte di San Bartolomeo, quando le strade della capitale s’imporporeranno del sangue degli infedeli e Caterina, reggente di Francia dopo la morte di Enrico II, perderà tutto ciò che ha amato...

4) I MEDICI - DECADENZA DI UNA FAMIGLIA
La Parigi del diciassettesimo secolo è l’essenza del vizio e della violenza. Maria de’ Medici, da poco sposa di Enrico IV di Borbone, si trova ben presto a fare i conti con le mire rapaci di Henriette d’Entragues. Con un documento scritto, Enrico stesso ha promesso alla propria favorita di prenderla in moglie, e ora quel foglio è l’arma con la quale ricattarlo. Ma non è l’unica minaccia: un’altra arriva da un gruppo di nobili che cospirano per rovesciare il trono. Avvertendo che le sorti proprie e del re sono sempre più critiche, Maria decide allora di affidarsi a Mathieu Laforge, spia e sicario abilissimo, capace di sventare più di una congiura. Ma la regina non sa ancora che il suo destino sarà segnato dalla lotta costante contro coloro che vogliono la fine del suo regno. Quando Enrico IV di Borbone muore, vittima dell’ennesimo complotto, all’orizzonte si profila, inarrestabile, l’ascesa di un astro di prima grandezza della politica francese: il cardinale di Richelieu. Sarà proprio lui, dopo la morte del re, ad acquisire un potere sempre maggiore, tradendo colei che più di chiunque altro ne aveva favorito la fortuna: Maria de’ Medici.



Non è affatto facile non annoiare raccontando la storia e le vicende di una delle più grandi famiglie italiane conosciute. Si rischia di cadere nel banale, di far appisolare la gente sopra i libri. 
Strukul ci riesce! Riesce a farti entrare fra le mura di quei palazzi, a farti combattere, a farti sentire il disagio durante un'esecuzione capitale in piazza. Ti fa sentire un po' un Medici, per quanto brutto o bello vi possa sembrare.

Nel primo libro conosciamo a fondo i due fratelli Medici, Cosimo e Lorenzo. Uno più riflessivo, l'altro impulsivo. Le loro vite verranno messe continuamente a repentaglio per mano di una donna, Laura Ricci, e per l'inimicizia di Rinaldo Degli Albizzi.
Il secondo libro si concentra sulla figura di Lorenzo il Magnifico, nipote di Cosimo. Grande amico di Da Vinci, si troverà vittima di una congiura per mano dei Pazzi, storica famiglia da sempre nemica dei Medici.
Il terzo libro ha come protagonista Caterina de' Medici, vittima di un matrimonio infelice e di infiniti tradimenti. La donna si ritroverà a stringere amicizie pericolose e ambigue, come quella con l'astrologo Nostradamus.
Il quarto e ultimo libro racconta della decadenza della famiglia Medici, rappresentata in Francia da Maria de' Medici. Una donna decisa e caparbia che verrà tradita dai suoi affetti più e più volte.

E' stato un viaggio nel tempo interessantissimo. Ricco di dettagli e di suspance.
Strukul ha senza dubbio fatto un lavoro minuzioso, ad opera d'arte.
Da sempre mi affascinano le storie di queste famiglie "maledette". E poi, essendo toscanaccia anche io, mi sono sentita un po' a casa (soprattutto quando mi citano Lucca, che pare essere scomparsa dal globo!).

Quindi sì, gente. Una romanzo storico -anzi, una saga!- che vi consiglio ardentemente!

A voi piace questo genere? L'avete già letta? Ditemi!


☀☀☀☀☀


2 commenti:

  1. Ciao! Prima o poi dovrò recuperare questa serie. Mi ha incuriosito fin dall'inizio ma non ho mai avuto modo di leggerla.

    RispondiElimina