giovedì 7 settembre 2017

➤ Blackout - Simone Vinciguerra

Sono finalmente riuscita a finire questo libro! E, attenzione, non dico "finalmente" perché era una palla di cannone, ma perché ho avuto un attimo di tempo per potermici perdere di nuovo dentro.
E menomale!

SINOSSI:
Come reagireste se, d’un tratto, la vostra vita venisse sconvolta dalla guerra e vi ritrovaste intrappolati in terra nemica, costretti a combattere contro la vostra stessa nazione pur di sopravvivere?Questo è ciò che succede a Niat subito dopo aver raggiunto Hiberna, terra da sempre nemica della sua nazione: Nashé. Poco dopo il suo arrivo, un susseguirsi di esplosioni lo trasportano nel caos: non sa bene cosa succeda, vede solo morte e distruzione attorno a sé.Gli bastano poche ore per scoprire che ciò a cui ha assistito è stato un attacco terroristico da parte della sua nazione. Ma qual è il motivo? E come avranno fatto ad attuarlo se da secoli, dopo la quarta guerra mondiale, vige un trattato di pace che vieta il possesso di qualsiasi armamento militare?Non c’è il tempo di porsi queste domande, il governo di Hiberna dichiara immediatamente guerra a Nashé, ordinando il massacro e la persecuzione di tutti i nashiiti presenti sul territorio. Inoltre, dopo le esplosioni, Hiberna è in stallo: un blackout totale impedisce telecomunicazioni e spostamenti.Niat è in trappola. Non può tornare a casa e anche se potesse verrebbe riconosciuto subito come nashiita e fucilato senza esitazione. Con i mezzi di trasporto bloccati, e una condanna a morte che pende sulla sua testa, capisce che l’unico modo per sopravvivere è infiltrarsi tra i militari di Hiberna, gli unici in grado di riportarlo a casa.

Io gente non c'ho parole.
Geniale.
A dir poco geniale!
Leggendo la trama ero rimasta un po' "mh" perché come genere non mi ha mai preso molto. Però non sono una di quelle che giudica un libro dalla copertina, e sono aperta a tutto.
Una piacevolissima sorpresa.
La storia ti cattura, ti tiene incollata al libro. Il mondo, futuro, di fantasia che Simone descrive non è mai banale nè assurdo o scontato. Ha pensato dei dettagli pazzeschi! Già solo i nomi usati meritano un applauso! Adoro il nome Niat!
Un'alternanza di flashback, sogni, ricordi, colpi di scena, presente, passato mai noiosi o alla "ma che cazzo c'entra!?". Tutto combacia alla perfezione come un puzzle.
E poi l'ansia! Vi giuro che mi sono mozzata le unghie leggendo quel libro! Riuscivo ad immedesimarmi perfettamente in ogni situazione descritta, in ogni battaglia, in ogni perdita.
Ho avuto paura con Niat e Sion, sono rimasta scioccata, ho corso per ore con loro (almeno nel mio cervello!), mi sono sentita persa e ho combattuto al loro fianco.
Tutto ciò mi ha ricordato un po' "Hunger Games", e chi mi conosce sa bene quanto mi sia piaciuto.
Che dire, se cercate un libro ricco di suspance e azione ve lo consiglio caldamente.
Ma ve lo consiglio in qualsiasi caso!
Non partite prevenuti perché è scritto da uno youtuber! Qua c'è veramente del talento!

Se cliccate qua potrete dare un'occhiatina su Amazon e trovare tutte le informazioni sul libro.
Invece qua il canale Youtube di Simone.

Che dire, ringrazio nuovamente quel folle di Simone per avermi dato la possibilità di leggere il suo libro e di potervelo far conoscere. 
Sono sicura che avrai un futuro sorprendente! E, cavoli, aspetto il seguito!
In bocca al lupo!

2 commenti: